Skip to content
Vichingo.top

Il primo attacco dei Vichinghi in Inghilterra

L’ attacco a Lindisfarne nel 793 è sempre stato considerato l’inizio dell’era vichinga. Tuttavia, esiste un precedente per un attacco vichingo. In particolare, questo evento ha avuto luogo nell’isola inglese di Portland nel 789.

Quattro anni prima del sacrilego saccheggio del monastero di Lindisfarne, nel regno di Northumbria, le cronache anglosassoni registrano il primo violento incidente con gli “uomini del nord”. Tre navi vichinghe ancorate al largo dell’isola di Portland, al largo della costa del Dorset. Venivano da Hordaland, una regione della Norvegia occidentale.

Il primo avvistamento dei vichinghi nel Wessex

Gli Annali di St. Neots descrivono questa insolita visita durante il regno di Beorhtric nel Wessex, tra il 786 e l’802. Una spedizione danese si stava dirigendo verso Dorchester quando fu intercettata dai rappresentanti del re. L’ufficiale giudiziario locale prese gli scandinavi per mercanti . Beaduheard, come veniva chiamato il rappresentante reale, tentò di riscuotere la tassa richiesta per il commercio nel Wessex.

I Vichinghi si rifiutarono di pagare la tassa e finirono per assassinare Beaduheard . Le tre navi nordiche poi salparono per Portland e condussero le loro transazioni commerciali. Nessun altro incidente è stato registrato da questi stranieri.

Viaggi vichinghi: 9 territori che hanno scoperto, saccheggiato, colonizzato o scambiato

Quattro anni dopo, l’8 giugno 793, un feroce assalto al santo monastero di Lindisfarne sconvolse tutta l’Inghilterra e mezza Europa. Sarebbe il primo di tanti episodi di strage.

La conquista del Mare del Nord

È chiaro che i norvegesi vagavano per le isole britanniche prima di sferrare i loro attacchi. Infatti, successivamente colonizzarono isole come le Shetland o le Orcadi . L’espansione attraverso il Nord Atlantico li porterebbe persino in America.

Guardando indietro, i popoli vichinghi iniziarono a usare la vela sulle loro barche durante la prima metà dell’VIII secolo . È così che le navi vichinghe hanno permesso di navigare in mare aperto e percorrere grandi distanze. Inoltre, i clan scandinavi aumentarono la produzione di ferro e migliorarono la produzione di armi.

Museo delle navi vichinghe di Oslo

In pochi decenni, l’espansione era un dato di fatto. Alla fine dell’VIII secolo, danesi, norvegesi e svedesi iniziarono a stabilirsi nelle isole del Mare del Nord. Allo stesso tempo, i saccheggi delle coste dell’Inghilterra e della Scozia divennero sempre più frequenti.