Skip to content
Vichingo.top

L’attacco vichingo a Lindisfarne

L’  attacco vichingo al monastero di Lindisfarne (793)  è sempre stato considerato  il momento iniziale dell’era vichinga . Era un piccolo territorio insulare appartenente al regno di Northumbria, nel nord dell’attuale Regno Unito.

Possiamo dire che l’Inghilterra in generale, e più in particolare Lindisfarne (dall’antico inglese “isola di coloro che viaggiano da Lindsey”), segnano un prima e un dopo nella storia dei Vichinghi. Nelle righe seguenti vi spiegheremo perché.

Espansione 

L’espansione dei Vichinghi non può essere compresa senza l’Inghilterra. Non sappiamo con certezza perché quelle terre fossero così importanti per i Vichinghi. La vicinanza e la forte ondata migratoria tedesca probabilmente hanno avuto molto a che fare con questo. Anglosassoni, Sassoni, Juti e Frisoni erano “cugini di primo grado” del popolo vichingo, con il quale condividevano la stessa radice linguistica e parte della loro mitologia.

Comunque sia,  i contatti vichinghi con le isole britanniche iniziarono molto prima di  quell’attacco. Già all’inizio del VII secolo, ci sono prove di incursioni vichinghe nelle isole Shetland, nelle Orcadi e nelle Ebridi. Ma forse il precedente principale si trova alla fine dell’VIII secolo.

Le storie narrano che tre navi vichinghe raggiunsero la  baia di Portland nel 787 . Secondo le cronache dell’epoca, quella fu una  spedizione commerciale troncata che si concluse con un massacro.

Si ritiene che  la struttura trovata a Portland li abbia incoraggiati ad affrontare i successivi sbarchi . Da quel momento in poi, i Vichinghi iniziarono a colonizzare e ad insediarsi nel territorio britannico. Col tempo sarebbero venuti a governare de facto su vasti tratti dell’Inghilterra.

Perché il Monastero di Lindisfarne era così importante?

Questo monastero fu  fondato da Sant’Aidan nel 651 dC  Questo monaco irlandese arrivò sull’isola nel 636 per conto del re Osvaldo di Bernicia, un ex regno anglosassone. La sua missione era quella di evangelizzare i territori settentrionali dell’Inghilterra. La posizione del monastero su quell’isola non era casuale. Ha fornito l’isolamento e l’isolamento che i monaci stavano cercando.

Come fare braccialetti con il nodo celtico?

Nel corso degli anni questo monastero si andava consolidando come una delle più potenti basi operative della cristianità nelle terre del nord . Ne è prova il flusso costante di monaci, fedelmente impegnati nell’evangelizzazione del territorio. D’altra parte, i famosi  Vangeli di Lindisfarne  dell’VIII secolo rotolano dalla tua scrivania.

Ma per poter valutare l’enorme importanza di quell’enclave, vale la pena sottolineare la figura di  San Cutberto . Secondo le cronache, questo monaco compì vari miracoli nel corso del VII secolo. Le spoglie del santo riposavano nel monastero e furono fonte di pellegrinaggio. Le reliquie di San Cutbert dovettero essere spostate dopo l’invasione vichinga nella cattedrale di Durham.

Il sacco di Lindisfarne

Ci sono prove che l’8 giugno 793  i Vichinghi  raggiunsero la costa di Lindisfarne. Gli scandinavi saccheggiarono sia le città adiacenti che il monastero stesso . Non solo dissacrarono i resti di San Cuthbert, ma uccisero tutti i monaci che trovarono. Secondo le cronache anglosassoni, quell’anno sulla Northumbria caddero “terribili maledizioni”: tempeste, burrasche, fulmini e feroci draghi furono seguiti da un periodo di  grande carestia . Tutto ciò culminò con l’invasione vichinga dell’8 giugno.

Il sacco vichingo di Lindisfarne causò un  tremendo turbamento per la cristianità. Immersi in guerre interne, i regni cristiani guardarono con paura l’  inizio ufficiale dell’era vichinga. Negli anni successivi, gli attacchi si sarebbero intensificati.

Il braccialetto vichingo: un premio per i migliori guerrieri

Perché i Vichinghi decisero di attaccare in quel momento? Forse avevano a che fare con scarsi raccolti nelle terre scandinave meno fertili. L’esistenza di ricche terre a ovest sembrava una promessa troppo allettante per essere ignorata. Con il sacco di Lindisfarne si inaugura in Europa una nuova era, con le spedizioni di questi esperti marittimi attraverso l’Atlantico e il Mar Mediterraneo.

I vichinghi diffondono la lebbra in Irlanda