Skip to content
Vichingo.top

Museo delle navi vichinghe di Oslo

Il Museo delle navi vichinghe di Oslo espone le navi vichinghe meglio conservate al mondo. È un appuntamento imperdibile se visiti la capitale norvegese. Siamo stati al  Vikingskipshuset la scorsa settimana, quindi possiamo descrivere com’è.

 

Com’è il Museo delle navi vichinghe di Oslo?

Oggi, il Museo delle navi vichinghe di Oslo espone tre navi di legno che furono sepolte come navi funerarie tra il IX e il X secolo . E anche il corredo di una di queste barche. Il museo è a forma di croce, riservando un braccio per ogni nave e il quarto per gli oggetti rinvenuti all’interno.

La nave Osebergberg

La più antica delle navi del Museo delle navi vichinghe di Oslo è stata costruita intorno all’820 . È stato trovato nella fattoria di Oseberg, vicino a Tønsberg (a sud di Oslo) nel 1903, sotto un tumulo funerario. Per le sue caratteristiche, si ritiene che questa barca non sia stata progettata per lunghi viaggi.

La barca è costruita con legno di quercia, con dimensioni di  22 metri di lunghezza per 5 metri di larghezza . Il suo scafo è composto da 12 corsi di fasciame o lastre di legno unite con rivetti di ferro. Il timone si trova a poppa, a dritta (lato destro). Il corso superiore ha 15 fori per lato per l’inserimento dei remi. È interessante notare che questa nave non dispone di panchine: l’equipaggio si è seduto sui propri bauli per remare. Nella tomba era incluso un set completo di remi.

Oltre ad essere remata, la barca di Oseberg poteva anche navigare: aveva una vela di circa 90 metri quadrati che le permetteva di raggiungere una velocità di oltre 10 nodi . Quando la vela è stata spiegata, i remi sono stati posizionati su quattro ripiani posti sopra la ringhiera. Sebbene non siano stati trovati scudi sul tumulo funerario, i Vichinghi potevano appendere i loro scudi all’esterno, sopra la ringhiera.

Non solo ha grandi dimensioni, ma è anche decorato con delicati intagli. In effetti, è la nave vichinga più lussuosamente decorata mai trovata.

Remi della barca di Oseberg

La nave di Oseberg vista da poppa.

Chi è stato sepolto nella nave Oseberg?

Come le altre navi esposte nel museo, quella di Oseberg rimase in funzione fino a quando, nell’834, fu utilizzata per seppellire due potenti donne. I loro corpi furono posti all’interno di una camera funeraria al centro della nave. Analizzando i resti, gli esperti assicurano che si tratta di:

• Una donna sulla cinquantina, alta circa 153 centimetri. Ha denti sani con pochi segni di usura, il che suggerisce che ha avuto una buona dieta e ha usato uno stuzzicadenti. D’altra parte, sembra che si sia rotto una clavicola poche settimane prima della sua morte, anche se la vera causa della morte è sconosciuta.

• Una donna di circa 70-80 anni , con un’altezza anche di circa 153 centimetri. Lo scheletro mostra segni che era gravemente malata durante la sua infanzia. Già in età avanzata soffriva di osteoporosi: si percepiscono, tra le altre malattie, una frattura lombare e un infortunio al ginocchio. Di conseguenza, nei suoi ultimi anni probabilmente ha dovuto camminare curva con l’aiuto di un bastone. A questo si deve aggiungere un cancro avanzato che gli provocherebbe un grande dolore.

Sappiamo che furono personaggi importanti non solo per il fatto che furono sepolti in una barca (cosa non da poco), ma anche per il ricco corredo funerario che li accompagna: un carro di legno, tre slitte di fattura elaborata, cinque letti, cinque colonne sormontate per teste di animali intagliate, quindici cavalli, sei cani e due mucche. Una buona parte di questa collezione è esposta nel museo.

Anche se, d’altra parte, gli archeologi hanno una domanda: la tomba era destinata a entrambe le donne? O uno di loro è stato sacrificato per accompagnare l’altro nell’aldilà?

Scolpito sulla nave Oseberg.

Glima, l'arte marziale dei Vichinghi

 La nave di Gokstad

Costruita in legno di quercia intorno all’890, la nave Gokstad era adatta per i viaggi in mare aperto . È la nave più grande del museo, misura 24 metri di lunghezza per 5 metri di larghezza. È stato trovato nella fattoria di Gokstad a Sandar (a sud di Oslo) nel 1880.

Questa barca è stata preparata per viaggi fino all’Islanda. È più robusto e più alto di quello Oseberg, con una vela di 110 m² e una velocità massima di oltre 12 nodi. Ha fornito spazio per 32 vogatori. I fori per i remi erano coperti con coperchi di legno.

Resti di molti scudi sono stati trovati appesi alla ringhiera della nave. Sia questi scudi che altre parti della nave erano dipinti in giallo e nero.

Nave Gokstad

Chi è stato sepolto nella nave Gokstad?

Sembra chiaro che la Nave di Gokstad sia stata utilizzata per alcuni anni da un capo locale che fu seppellito intorno al 900. Era un uomo alto e robusto che morì in battaglia all’età di 40-50 anni. I segni sul suo scheletro rivelano le cause della sua morte.

Elmo vichingo

Abbiamo trovato un taglio obliquo sul ginocchio sinistro, un potente squarcio al polpaccio destro e una coltellata alla coscia destra. Quando si combatteva con gli scudi, i colpi di spada erano diretti alle gambe. Questo guerriero stava probabilmente combattendo due o più nemici contemporaneamente. Non ci sono segni di guarigione nelle ferite, quindi è morto sul colpo.

Quest’uomo doveva essere molto ricco e potente , e ne sono prova gli oggetti ritrovati nella tomba. Tre barchette, sei letti, una slitta, utensili da cucina, un gioco da tavolo con le sue pedine, 64 scudi, otto cani, due astori e due pavoni. Sfortunatamente, la tomba fu saccheggiata pochi decenni dopo la sepoltura, quindi non sono stati trovati gioielli o armi.

Tracas dalla nave Gokstad

La barca di Tune

Paradossalmente, la più moderna nave funeraria vichinga trovata in Norvegia non è ben conservata come le altre. È datato all’anno 900, è stato utilizzato per alcuni anni prima di essere interrato nel 910. Fu scavato nel 1867 presso la fattoria Haugen a Rolvsøy (a sud di Oslo).

Ha misure di 18 metri di lunghezza per 4 metri di larghezza. Robusto e solido, reggeva fino a 12 paia di remi e navigava in mare aperto. Tra le assi è stata trovata una calafataggio di lana che rendeva la barca a tenuta stagna.

La barca di Tune

Chi è stato sepolto nella Nave di Tune?

Sulla nave di Tune è stata trovata una camera funeraria in legno con pochi oggetti in cattive condizioni: una spada, uno scudo, una cotta di maglia, alcuni cavalli, parti di uno sci. Nulla di tutto ciò è conservato oggi, ma indica che era la tomba di un uomo ricco. Né sono stati trovati resti umani.

Palo con testa di animale scolpita, nave Oseberg

Carro scolpito, nave Oseberg

Informazioni aggiuntive

Il Museo delle Navi Vichinghe di Oslo ospita un negozio all’ingresso. Per i prossimi anni è previsto un importante ampliamento del museo per trasformarlo in un centro sull’età vichinga. Infatti, una volta terminati i lavori, verrà probabilmente ribattezzato Museo dell’Età Vichinga.

Progetto di ampliamento del Museo delle Navi Vichinghe di Oslo

Come raggiungere il Vikingskipshuset

Il  Vikingskipshuset si trova sulla penisola Bygdøy. Utilizzando i mezzi pubblici, è possibile accedere a questa parte di Oslo in due modi:

• Con un traghetto che parte dal porto della città (proprio dietro il Municipio). Funziona tra maggio e ottobre.

• Con la linea 30 dell’autobus.

A Bygdøy ci sono anche altri musei:

• Museo Kon-Tiki , dedicato all’etnografo Thor Heyerdahl e alle sue incredibili spedizioni in giro per il mondo. Ospita la famosa zattera con cui Heyerdahl e la sua squadra hanno viaggiato dal Perù a Tahiti, così come altre navi.

• Museo Fram , che si occupa di spedizioni ai poli. Le sue principali attrazioni sono le barche Fram e Gjøa, utilizzate da Roald Amundsen.

• Museo marittimo norvegese , che ripercorre la storia navale del paese nordico.

• Museo del popolo norvegese , un museo a cielo aperto che comprende case di diverse regioni e periodi della Norvegia.

Orari di apertura e biglietti del Museo Vichingo di Oslo

Questo museo ha lunghe ore per la tua visita. È aperto dalle 9:00 alle 18:00  tutti i mesi dell’anno.

Per quanto riguarda il prezzo dei biglietti, possiamo trovare diverse tariffe:

• Adulti : NOK 100 (€ 10 circa)

• Minori di 18 anni : gratuito

• Anziani e studenti : NOK 80

• Gruppi di 10+ persone : 50 NOK a persona

Come fare braccialetti con il nodo celtico?

Il biglietto include anche la visita al Museo Storico, situato nel centro della città. Inoltre, è gratuito con l’Oslo Pass.