Skip to content
Vichingo.top

Njord: dio nordico del mare e della navigazione

Re del mare

Vanir erano guidati da Njord, il dio del mare e una delle divinità più importanti del pantheon norreno. Ricco, solidale e pacifico, era molto venerato dai Vichinghi.

Di cosa è Dio Njord?

Come tutti i  Vanir , Njord era una divinità pacifica e più radicata nella natura che nell’attività umana. Nello specifico, stiamo parlando del dio del mare, che comprende la pesca o la navigazione , nonché la terra fertile. Era invocato per calmare le tempeste e per essere fortunati nella pesca, nei viaggi per mare o negli affari in generale. Non abbiamo molte informazioni sul dio Njord, ma sappiamo che un popolo di mare come il vichingo lo adorava molto.

Origini e genealogia di Njord

Njörðr o Njord appartiene al clan dei  Vanir ed è, infatti, il loro capo. Insieme a una delle sue sorelle, Nerthus, ha generato i gemelli Frey e Freya . Tuttavia, alla fine della guerra tra gli æsir e i  vanir dovette trasferirsi ad Asgard insieme ai suoi due figli. Facevano parte della corte di Odino, ma non erano liberi di lasciare questo posto.

Gli sir condannarono l’incesto, così Njord fu costretto a separarsi dalla sua compagna e non ne fece mai il nome. Successivamente, ha avuto un’altra relazione con il gigante Skaði.

Il desiderio del mare del Njord (1908), di WG Collingwood.
Fenrir, il temibile lupo figlio di Loki

Rendering di Njord

Njord originariamente viveva a Vanaheim, il mondo dei Vanir . Nello specifico, in un palazzo di legno sulla costa noto come Nóatún . I suoi animali sacri sono il cigno e il gabbiano, e in un certo senso è considerato una personificazione dell’estate. Dopo il conflitto tra æsirvanir , il dio nordico del mare viene a risiedere ad Asgard.

Un’altra caratteristica che caratterizza Njord è la sua prosperità. In effetti, l’antico norreno aveva un detto, “sii ricco come Njord” , per definire il più ricco.

Miti di Njord

Non ci sono molte storie su questo dio della mitologia norrena che sono sopravvissute fino ad oggi. Evidenziamo quanto segue.

Njord e Skaði

Gli æsir uccisero il gigante Þjazi dopo aver rapito la dea Iðunn. La figlia del gigante, Skaði, si presentò ad Asgard, a braccia conserte, in cerca di vendetta. Per fare ammenda, gli dei nordici le diedero vari doni.

“Il desiderio di Skadi per le montagne” (1908) di WG Collingwood.

Tra loro, le hanno permesso di scegliere un marito tra tutti i singoli dei. Ma a una condizione: vedeva solo i piedi dei candidati. Dopo aver esaminato i piedi, scelse quelli che sembravano più puliti , credendo che corrispondessero a Balder , il bellissimo dio della luce. Tuttavia, erano i piedi di Njord, il dio del mare.

Loki, l'astuto dio nordico dell'inganno

È così che entrambi si sono sposati, anche se la loro relazione non è finita bene. Njord e Skaði litigavano costantemente sull’ubicazione della loro casa . Il  vanir era abituato a vivere vicino al mare e non sopportava il freddo delle montagne e gli ululati dei lupi di Jötunheim; la gigantessa era irritata dal rumore della risacca e dal cinguettio dei gabbiani. La coppia ha alternato la permanenza nella dimora dell’altro, nove giorni nella terra di Skaði e tre giorni a Nóatún (rappresentazione inverno-estate. Tuttavia, hanno finito per separarsi per vivere nelle rispettive dimore.

Vichinghi a Parigi: attacchi e saccheggi