Skip to content
Vichingo.top

Surt, il capo dei giganti del fuoco

Il sovrano di Muspelheim

Il regno abitato dai giganti del fuoco è guidato da Surt. È uno dei grandi antagonisti degli dei nordici, che ha anche un ruolo fondamentale nel Ragnarök e nella distruzione del mondo.

La rappresentazione di Surt

Surt, noto anche come Surtr o Surtur in islandese moderno, è il signore di Muspelheim, il regno dei muspeli o giganti del fuoco. Il suo nome significa “marrone” o “nero” , probabilmente per il suo aspetto carbonizzato. Rappresenta il caos e la distruzione, un avversario perfetto per gli dei creatori.

Senza dubbio, il suo oggetto più rappresentativo è una spada fiammeggiante . Secondo i miti, questa potente arma è dotata di una straordinaria capacità di distruzione. Ed è che Surt è destinata a distruggere il mondo con lei.

I principali miti di Surt

Una spada davvero scintillante

Durante la creazione del mondo, anche Surt ha avuto un piccolo ruolo. Poiché la nuova Midgard era oscura, Odino e i suoi fratelli Vili e Ve si diressero a Muspelheim per rubare alcune scintille della spada di Surt. . Le due scintille più grandi furono usate per creare il Sole e la Luna, e con il resto formarono le stelle. In questo modo, Midgard ha ricevuto la luce.

Surt nel Ragnarök

Il mito del Ragnarök parla di un combattimento finale in cui gli dei devono affrontare varie orde di nemici e mostri: i giganti del ghiaccio o jotun, i giganti del fuoco o muspeli, il serpente Jörmundgander, Loki, il lupo Fenrir. Surt è lui che comanda l’esercito dei giganti del fuoco, proveniente da Muspelheim.

Il Völuspá, il primo poema dell’Edda poetica, racconta l’irruzione di Surt in questa strofa:

L'attacco vichingo a Lindisfarne

Surt da sud,
brandendo fuoco.
La spada degli dei risplende nell’oscurità,
come le stelle nella notte.
Le montagne crolleranno in macerie
e i demoni cadranno.
L’uomo percorre il sentiero della rovina
mentre il cielo si apre in due.

Gli dei ( æsir  e vanir ) e gli einherjer o abitanti del Valhalla incontrano questi invasori sul campo di battaglia chiamato Vígríðr. Il destino di Surt è uccidere Frey , essendo questo il primo dio a morire. Secondo la profezia, Frey sarà disarmato perché avrà prestato la sua potente spada magica al suo servitore Skirnir per corteggiare la gigantessa Gerd.

La feroce lotta sta reclamando la vita di figure importanti come Odino, Thor o Loki. Al culmine della battaglia, Surt scatena tutta la  potenza della sua spada fiammeggiante e incendia l’intero universo. . Dopo aver distrutto tutto e tutti, la terra sprofonda nel mare.

Solo la Foresta di Hodmímir resiste alla devastazione scatenata da Surt. In questo luogo remoto si erano rifugiati un uomo e una donna, Líf e Lífþrasir, che genereranno la nuova popolazione umana del mondo.

Surt, in un’illustrazione di John Charles Dollman.

Surt nella cultura contemporanea

Fenrir, il temibile lupo figlio di Loki

Surt partecipa ai fumetti Marvel della serie Thor e appare in varie opere di finzione. Come nota curiosa, un’isola vulcanica emersa al largo della costa islandese nel 1963 è stata chiamata Surtsey, che significa Isola di Surt.