Skip to content
Vichingo.top

‘House of the Dragon’, pronta a correggere l’aspetto più controverso di ‘Game of Thrones’

Lo spin-off di Game of Thrones , House of the Dragon , arriverà nel 2022 pronto a risolvere uno degli aspetti più controversi del suo predecessore. Lo ha rivelato la protagonista della nuova fiction ambientata nell’universo creato da George RR Martin , Olivia Cooke , che ha assicurato in una recente intervista che la serie non includerà alcun tipo di violenza grafica contro le donne. Come ricorderete, l’indimenticabile titolo HBO con Emilia ClarkeKit Harington e la società stessa è stata oggetto di polemiche in più di un’occasione, lo stupro di uno dei suoi personaggi femminili è stato il punto più criticato da alcuni dei suoi spettatori ai suoi tempi.

In una recente intervista al The Telegraph , Olivia Cooke, che interpreterà Alicent Hightower , ha dichiarato che House of the Dragon ha evitato di includere scene di violenza sessista, assicurando anche che, se fosse stato così, non sarebbe stato mi sono sentito a mio agio nel far parte del progetto:

"Vichinghi" immortala quindici personaggi della serie che esistevano nella vita reale

Non mi sentirei a mio agio a far parte di qualcosa che ha solo una violenza palese verso le donne senza motivo. Solo perché vogliono che sia allettante nel senso di conquistare gli spettatori. Ho avuto la fortuna di leggere in anticipo la sceneggiatura del prequel, ed è cambiata molto dalle prime stagioni [di ‘Game of Thrones’]. Non credo che siano nella loro mente giusta per includere qualcos’altro del genere.

L’interprete, che ha visto per intero Game of Thrones dopo aver ottenuto il suo ruolo da protagonista nel prequel ‘spin-off’ House of the Dragon , fa riferimento a una serie di scene che sono state controverse durante la trasmissione della serie originale: lo stupro di Daenerys dopo il suo matrimonio con Khal Drogo nella prima stagione o quello subito da Sansa ( Sophie Turner ) dopo il suo matrimonio con Ramsay Bolton ( Iwan Rheon ). Entrambi, agli occhi di molti, del tutto inutili per la trama senza aggiungere nulla in più alla storia che non si sarebbe potuto raccontare senza di loro.

La decisione di non includere questo tipo di scene di violenza contro le donne risponde alla domanda che si poneva sempre sul tavolo quando una scena di queste caratteristiche generava polemiche tra il pubblico: la storia può essere raccontata senza momenti come questo? Secondo Cooke, il team della nuova serie e HBO sono disposti a sviluppare questa nuova serie senza includerli e diventare un esempio per l’industria in questo senso.

La serie Netflix che ha superato Vikings con sole cinque stagioni

Le riprese di House of the Dragon , che saranno ambientate 300 anni prima degli eventi narrati nella fiction originale e si concentreranno sulla famiglia Targaryen, inizieranno ad aprile prima della sua prima nel 2022 su HBO Spagna.