Skip to content
Vichingo.top

“La casa del drago” potrebbe far luce sull’oscurità di Daenerys nel tratto finale di “Il Trono di Spade”

The House of the Dragon , House of the Dragon nel suo titolo originale, sarà un’occasione d’oro per far capire meglio agli spettatori cosa diavolo è successo a Daenerys Targaryen nel tratto finale di Game of Thrones . Sono passati due anni da allora, ma sappiamo che non l’hai dimenticato. Dopo sette stagioni costruendo un’eroina, capace di dare alla luce tre draghi quando le creature erano estinte, liberando centinaia di migliaia di schiavi in ​​diverse città e raggiungendo da sola Westeros per reclamare ciò che era stato preso alla sua famiglia quando era solo un bambino , il team della serie HBO ha trasformato il suo protagonista più importante in un genocidio, in grado di ridurre in cenere Approdo del Re portando via chiunque serva.

L’episodio in cui è successo, “The Bells” (8 × 05) è stato visivamente una delizia, un’esplosione di effetti speciali e una mostra di Drogon nella sua forma più pura. Tuttavia, molti seguaci della serie non erano preparati a vedere il loro principale candidato a sedere sul Trono di Spade distruggere una città a sangue freddo e uccidere così tanti innocenti. Tuttavia, che Daenerys Targaryen (Emilia Clarke) sia impazzita e abbia finito per seguire le orme di suo padre, il “Re Pazzo”, era sempre stata una delle teorie che erano state messe sul tavolo quando si parlava della fine di Game of Troni, troni .

Il motivo dei sospetti era nel passato della famiglia Targaryen e, considerando che La Casa del Drago è destinata ad esplorare a fondo una parte della storia degli antenati di Daenerys , sembra lecito pensare che in essa troveremo delle risposte a molti dei problemi che circondano i khaleesi.

"Vichinghi": il re del Kattegat si è sposato

Ispirato al libro Blood and Fire di  George RR Martin e ambientato 300 anni prima degli eventi narrati in Game of Thrones , The House of the Dragon ci introdurrà ad alcuni personaggi della mitologia Targaryen e ci permetterà di assistere in prima persona ad alcuni degli eventi che hanno luogo finirebbero per diventare una leggenda, come la guerra civile conosciuta come la Danza dei Draghi.

Ogni volta che nasce un Targaryen, gli dei lanciano la moneta e il mondo aspetta di vedere da che parte cadrà: grandezza o follia

La “follia di Targaryen” non è una novità, ma è un aspetto che era sempre stato attribuito agli antenati di Daenerys e che fa parte della mitologia dell’universo creato da George RR Martin. Pertanto, nonostante i motivi che hanno portato la giovane donna a perdere il controllo, c’è sempre stata quella componente familiare che può essere esplorata ulteriormente nella nuova serie. Ovviamente, ciò non cambierà la delusione di alcuni nel vedere la loro eroina trasformata in un cattivo quasi da un giorno all’altro, ma The House of the Dragon potrebbe dipingere un contesto molto più ampio che non è stato esplorato in Game of Thrones .

Vikings Valhalla finale spiegato e riassunto: Liv morirà?

Come reagiscono i Targaryen in tempo di guerra? Cosa possono fare per mantenere il potere? Forse lo scopriremo alla maniera di Aegon II e Rhaenyra, due giusti contendenti al trono che saranno interpretati da  Matt Smith ed  Emma D’Arcy nella serie prequel.