Skip to content
Vichingo.top

La vera storia di Vikings: Valhalla, timeline, personaggi e altro

L’universo di Vichinghi continua con Vikings: Valhalla, con nuovi eventi e personaggi dell’epoca vichinga. Vikings è uno dei drammi storici più popolari degli ultimi anni, ha debuttato su History Channel nel 2013 e si concluderà nel 2020. Tutto questo dopo sei stagioni piene di drammi e personaggi memorabili. Anche se la serie non era storicamente accurata, ha sicuramente lasciato un’impressione duratura sugli spettatori.

Vikings si è concentrato sui primi anni dell’era vichinga, a partire dal raid su Lindisfarne, come rappresentato nella prima stagione. A capo della serie c’era il leggendario personaggio norreno Ragnar Lothbrok (Travis Fimmel). Ma con il progredire della serie, l’attenzione si è spostata sui suoi figli – Björn, Ubbe, Hvitserk, Sigurd e Ivar – e sui loro viaggi e battaglie. C’è ancora molto da raccontare sull’epoca vichinga e sui suoi guerrieri più famosi. Tuttavia, il sequel non seguirà i personaggi sopravvissuti della serie originale.

Vikings: Valhalla, quindi, abbraccerà un periodo di tempo diverso e debutterà il 25 febbraio 2022, ora su Netflix. Il cambio di ambientazione temporale e i nuovi personaggi possono creare confusione tra i fan di Vikings, quindi ecco una timeline di Vikings: Valhalla, uno sguardo ai suoi personaggi principali e agli eventi che definiranno la serie.

Quando si svolge Vikings: Valhalla

Vikings: Valhalla farà un grande salto nel tempo dalla fine di Vikings. Si svolgerà un secolo dopo, coprendo così gli ultimi anni dell’epoca vichinga. Come menzionato sopra, l’età vichinga iniziò con l’attacco a Lindisfarne l’8 giugno 793. Gli storici, tuttavia, ritengono che possa aver avuto luogo tra il 700 e il 750.

Vikings: il fatto reale che ha aiutato Travis Fimmel a registrare la morte di Ragnar

Secondo gli storici, l’età vichinga terminò nel 1066 con la fallita invasione dell’Inghilterra tentata dal re norvegese Harald III (Haraldr Harðráði). Vikings: Valhalla, quindi, è ambientato all’incirca tra il 1002 e il 1066. Come in Vikings, gli spettatori vedranno i personaggi crescere e cambiare la loro mentalità come risultato delle loro numerose esperienze.

I personaggi del Valhalla e la storia vichinga

Poiché Vikings: Valhalla è ambientato un secolo dopo gli eventi di Vikings, i personaggi saranno diversi, ma ancora collegati a quelli della serie principale. Questi personaggi sono Leif Erikson (Sam Corlett), conosciuto anche come Leif il Fortunato, figlio di Erik il Rosso. Si crede che sia stato il primo europeo a mettere piede nel Nord America continentale.

Un’altra è Freydís Eiríksdóttir (Frida Gustavsson), figlia di Erik e sorella di Leif Erikson, descritta come una guerriera senza paura che sfidava le difficoltà della sua società. Harald Sigurdsson (Leo Suter), noto anche come Harald Hardrada e Harald di Norvegia, re di Norvegia dal 1046 al 1066, che rivendicò senza successo il trono danese fino al 1064 e il trono inglese nel 1066. Olaf “il Santo” Haraldsson (Jóhannes Haukur Jóhannesson), fratellastro di Harald e re di Norvegia dal 1015 al 1028.

Tra i personaggi di Vikings: Valhalla c’è anche Emma di Normandia (Laura Berlin), che divenne la regina inglese, danese e norvegese. Re Canuto “il Grande” (Bradley Freegard), re d’Inghilterra dal 1016, re di Danimarca dal 1018 e re di Norvegia dal 1028. La regina Ælfgifu di Danimarca (Pollyanna McIntosh), prima moglie di Cnut il Grande. Æthelred the Unready (Bosco Hogan), re degli inglesi dal 978 al 1013 e di nuovo dal 1014 fino alla sua morte nel 1016. Il principe Edmund Ironside (Louis Davison), figlio del re Æthelred the Unready e della sua prima moglie, Ælfgifu di York, e re degli inglesi nel 1016.

Vikings: l'attore invia un messaggio ai fan sul coronavirus

La trama della serie

Per quanto riguarda la trama di Vikings: Valhalla, si svolge dopo la morte del re Edoardo il Confessore (figlio di Æthelred the Unconcerned ed Emma di Normandia), quando tre signori rivendicano il trono inglese, tra cui Harald Hardrada. Nel frattempo, Leif Erikson guida i groenlandesi attraverso l’Atlantico del Nord, e Freydís Eiríksdóttir diventa anti-cristiana dopo un evento traumatico che coinvolge i vichinghi cristiani. Freydís diventa allora il leader della religione antico-norrena contro il crescente cristianesimo in Scandinavia. Tuttavia, viene trascinata in una relazione con Torsen, un vichingo cristiano di famiglia reale che fa parte di un battaglione riunito dal re Harald Hardrada.

Dove inizia la storia di Valhalla: il massacro di San Brice

Le strade dei tre personaggi principali di Vikings: Valhalla – Leif, Freydís e Harald – si intrecciano dopo il massacro del giorno di San Brice, un punto cruciale dell’epoca vichinga. Il massacro del giorno di San Brice avvenne il 13 novembre 1002, e fu l’assassinio di danesi ordinato dal re Æthelred l’Impreparato in risposta a tutti gli attacchi danesi che avevano subito.

La serie Netflix che devi vedere se ti pacciono i guerrieri di "Vichinghi"

Anche se non ci sono prove di quante persone morirono quel giorno, gli storici credono che ci fu un numero significativo di morti, tra cui Gunhilde (sorella di Sweyn Forkbeard, il re di Danimarca), suo marito Pallig Tokesen e l’edile danese del Devonshire. Nel 2008, sono stati trovati gli scheletri di 34-38 giovani (tra i 16 e i 25 anni).

Il crollo del London Bridge in Vikings: Valhalla

Un altro evento che appare in Vikings: Valhalla, e probabilmente quello mostrato in uno dei trailer, è il crollo del London Bridge. Il famoso ponte ha subito molte distruzioni e ricostruzioni nel corso della sua storia, e potrebbe essere stato ricostruito da Alfredo il Grande (che in Viking era il figlio illegittimo di Giuditta e Athelstan, e quindi era il figliastro del re Aethelwulf) o sotto Æthelred l’Incurante intorno al 990.

Una tradizione scenica vuole che il ponte sia stato distrutto nel 1014 da Olaf II Haraldsson, alleato di Æthelred, per dividere le forze danesi che tenevano la città murata di Londra e Southwark. Tuttavia, gli storici continuano a discutere sull’accuratezza storica dei casi. Alcuni spiegano che poiché l’attacco vichingo al London Bridge non è menzionato nella Cronaca anglosassone, alcuni dubitano che abbia mai avuto luogo. Altri, tuttavia, sostengono che è successo a causa degli eventi descritti.

Vikings: Conosci la vera storia di Rollo?

Come il Valhalla può rappresentare la battaglia che ha eliminato i vichinghi

La suddetta battaglia mostrata nel trailer di Vikings: Valhalla potrebbe anche essere la battaglia di Stamford Bridge, che è stata teorizzata dai fan per apparire nella serie. La battaglia di Stamford Bridge ebbe luogo nel villaggio di Stamford Bridge nello Yorkshire, in Inghilterra. Si svolse tra l’esercito inglese del re Harold Godwinson e le forze guidate dal re Harald Hardrada e dal fratello del re inglese, Tostig Godwinson. Anche se gli studiosi hanno proposto diverse date per la fine dell’età vichinga, la battaglia di Stamford Bridge è ampiamente considerata come quella che ha segnato la fine. Questo perché Hardrada fu sconfitto dal re Godwinson; tuttavia, Godwinson fu sconfitto un mese dopo da Guglielmo, duca di Normandia, un altro discendente vichingo.

Vikings: Valhalla copre già molti eventi e personaggi degli ultimi anni dell’età vichinga in una sola stagione. Sarà presto interessante vedere cosa coprirà un’eventuale seconda stagione (e oltre). Inoltre, vedremo se gli sceneggiatori seguiranno un percorso storicamente corretto o si baseranno sulla finzione per costruire queste storie un po’ meglio. Naturalmente, c’è da aspettarsi che Vikings: Valhalla introduca dei cambiamenti agli eventi storici e ai personaggi menzionati. Tutto per adattarsi alla narrazione e alla visione che gli scrittori hanno per la serie.